image image image image image image image image image image image

Lago Maggiore

Il Lago Maggiore o Verbano è per superficie, con i suoi 212 chilometri quadrati, il più grande della nostra penisola dopo il Lago di Garda.

E’ un lago prealpino sicuramente di origine glaciale che condivide le sue rive tra l’Italia (con le province di Varese, Verbano-Ossola e Novara) e la Svizzera (Canton Ticino): l’80% si trova in territorio italiano, il restante 20% in territorio svizzero. Ha una lunghezza di circa 54 Km ed è situato a 194 metri di altezza rispetto al livello del mare.
Partendo dalla Svizzera bagna con le sue acque il Piemonte e la Lombardia, nel Novarese è incorniciato da verdeggianti colline, mentre nel Verbano presenta vette molte alte (Monte Rosa 4633 metri di altezza), alcune perennemente innevate. Con queste caratteristiche le zone della riviera offrono un clima temperato, più mite in inverno rispetto alle zone interne.

La flora del Lago Maggiore è formata da piante tipicamente mediterranee e da piante (anche rare) che normalmente dimorano in zone sub tropicali. Tutte queste varietà hanno permesso il sorgere di meravigliosi giardini in riva al lago, di vivai e di prestigiosi parchi botanici come: Villa Taranto, Parco del Canton Ticino, Parco dell’Isola Madre, Parco dell’Isola Bella, Parco della Camelia di Locarno e altri ancora. Nell’intero arco dell’anno si possono ammirare numerose varietà di fiori tra cui camelie, azalee e rododendri.

Le popolazioni che nei tempi antichi si insediarono nel territorio del Lago Maggiore furono piuttosto varie, dai Celti agli invasori Galli, seguirono i Barbari e successivamente i Romani, fino ad arrivare alle Signorie dei Visconti, degli Sforza e dei Borromeo che valorizzandono le bellezze naturali, contribuirono a farne meta rinomata di villeggiatura per i nobili milanesi del tempo. I Borromeo vantano tuttora importanti proprietà quali la Rocca omonima di Angera (panorama stupendo e musei), l’Isola Bella (visita al palazzo e al giardino a terrazze) e l’Isola Madre (con giardino botanico arricchito da piante rare e preziose), aperte al pubblico per divertire, stupire ed emozionare. Va ricordato che il Lago Maggiore attrae turisti da più di cento anni.

Per quanto riguarda lo sport, deltaplano, parapendio e aliante permettono di volare sopra il Lago Maggiore ammirandolo in tutto il suo splendore, mentre la vela, la canoa, il windsurf, il Kayak-surf e il nuoto lo percorrono da una sponda all’altra. Per praticare questi sport acquatici sono attrezzate apposite aree a Intra, Pallanza con le società canottieri e a Belgirate (dal 1885) con la Storica Società delle Regate. Presso il Lido di Cannobio, nelle giornate particolarmente ventose, sono protagonisti nel periodo estivo il catamarano e il windsurf.

Nella stagione invernale neve in abbondanza ovunque, il territorio si trasforma: sci alpino, sci di fondo (molto praticato), sci d’alpinismo, ciaspole (racchette da neve) e snowboard tutti largamente diffusi nel territorio di Macugnaga, già famosa a inizio secolo, che si trova sul Monte Rosa (oltre 4000 metri). In alta Val Formazza, a Riale, preparano la stagione di gare le squadre nazionali di tutta Europa.
Per divertirsi sulla terra ferma, senza rinunciare ai piaceri del lago, diverse sono le opportunità: ciclismoequitazione, golf, mountain bike o anche solo corse col fuoristrada. Proposte interessanti per chi predilige le passeggiate a cavallo: ci si può appoggiare ai maneggi di Santa Maria Maggiore, di Val Vigezzo e anche a quello di Domodossola (Centro G.E.A. La Prateria). Famosa la scuola di equitazione Club Ippico Ticino che vanta un’ esperienza trentennale e che si trova in posizione adiacente al Parco Naturale dei Lagoni. Le attività proposte sono: Scuola di Equitazione, Salto Ostacoli, Endurance, Cross Country, Passeggiate a Cavallo, Trekking, Ippoterapia e Pensione per Cavalli.
Per gli amanti del gioco del golf, Stresa offre ben 2 campi, mentre se ne trova uno a Piandisole e un altro, di recente costruzione, nella piana di Fondotoce.
Attive anche le terme con le acque del benessere a Premia, a Trasquera (Svizzera) e a Craveggia e le fonti di acqua minerale caratteristiche di questi posti come l’acqua minerale di Crodo, l’acqua Carlina a Cannobio, quella di Bognanco, di Malesco, le fonti S. Lucia, la fonte Alpia e quella di Vanzone.

Circuito Click

Visita i nostri portali del circuito Click!







Virtual tour

Visita il nostro virtual tour! Accedi alla sezione, clicca qui!